Bollito misto

Yields: 1 Serving Difficulty: Medium Prep Time: 20 Mins Cook Time: 3 Hr Total Time: 3 Hr 20 Mins

Ingredients

0/14 Ingredients
Adjust Servings

Instructions

0/7 Instructions
  • Per realizzare il bollito misto alla piemontese lavate sotto l’acqua corrente le verdure 1 che serviranno per la cottura delle carni: pelate le carote, sbucciate le cipolle e lasciate tutte le verdure intere. I diversi tagli di carne richiedono tempi di cottura differenti, pertanto per ottenere una cottura omogenea è necessario cuocere separatamente i vari pezzi del bollito. Iniziate con la preparazione della coda, della scaramella e del tenerone: legate la scaramella e il tenerone con uno spago seguendo le indicazioni che trovate nella scheda come legare l’arrosto 2. Mettete abbondante acqua fredda in una pentola abbastanza grande 3 e aggiungete una manciata di sale grosso, le cipolle intere, i gambi di sedano, le carote, l’aglio, i chiodi di garofano, il pepe nero ed il rosmarino.
  • Portate l’acqua ad ebollizione e lasciatela bollire per almeno 15 minuti 4. A questo punto, immergete nella pentola la scaramella, il tenerone 5 e la coda 6 e riportate il tutto a bollore, mantenendo il fuoco vivace, per altri 15 minuti. Abbassate la fiamma e fate cuocere il tutto per almeno due ore, controllando di tanto in tanto la cottura e, se dovessero risultare già cotti, togliendo dei pezzi che lascerete però a bagnomaria.
  • Ora occupatevi della lingua: lavatela sotto l’acqua corrente e strofinate la superficie con un coltello 7 in modo che dalla superficie della lingua vengano via eventuali residui. Poi ponete anch’essa in una pentola con una carota, una cipolla, un rametto di prezzemolo, dei chiodi di garofano e grani di pepe nero 8 e fatela cuocere per un paio di ore. Durante la cottura schiumate il bollito all’occorrenza 9.
  • Procedete allo stesso modo con la testina: ponete una pentola colma di acqua sul fuoco e unite le verdure , il pepe, i chiodi di garofano e il sale 10, cuocetela per un paio di ore 11. Stesso trattamento va riservato al cappone, che deve essere cotto anche lui, in una pentola a parte con aromi e verdure per circa un ora e mezzo 12.
  • Per quanto riguarda il cotechino, questo va messo a cuocere in una pentola d’acqua non salata, senza aromi né verdure, per un ora circa 13. Controllate le cotture in corso, con un forchettone punzecchiate il tenerone, la coda e la scaramella 14 per verificare che siano cotti, poi prelevateli e poneteli su un tagliere in modo da tagliarli a fette 15.
  • A cottura ultimata 16, estraete anche la lingua, ponetela su un tagliere ed eliminate lo strato più esterno con un coltellino affilato perché è la parte più gommosa 17, poi riducetela a fette 18. Scolate dal brodo il cappone, e tenetelo da parte intero (19-20). Infine scolate la testina dal brodo 21 e tagliate anch’essa a fette
  • 22. A questo punto tutto è pronto per comporre il piatto di portata: prendete un vassoio capiente adagiate sul fondo delle foglie di insalata mista e poi distribuite tutte le fette di carne avendo cura di lasciare libero lo spazio centrale per porre il cappone 23. Il vostro bollito misto alla piemontese è pronto per essere accompagnato con le tipiche salse: la salsa rubra, il cren e la salsa verde 24. Tenete tutto al caldo fino al momento di servire, affettate la vostra carne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *